E magari ci mettete pure Salvini

museo“Stiamo lavorando. È nostra intenzione far si che il museo di Licata resti chiuso”.
Nulla di nuovo in effetti.
Il museo di Licata infatti continua a restare chiuso, nonostante i lavori di ristrutturazione siano stati eseguiti e ultimati già da diversi anni.
Nonostante le rassicurazioni che nel più breve tempo il museo avrebbe rivisto la luce.

Nel frattempo viene suggerito di farlo diventare posteggio, una buona proposta visto in effetti il modo alla “cazzo di cane” che i licatesi hanno nel posteggio.

E dopo le gemelline di Shining per la serie “Non aprite quel museo“, arriva un’altra visita eccellente. L’immancabile Salvini.

 

Annunci

tribunale-agrigentoNon sarebbe stata pagata nessuna tangente per l’appalto, per questo motivo la magistratura avrebbe aperto un’inchiesta.

Dalle intercettazioni non risulta nessun tipo di illecito; oltre a non essere pagata nessuna tangente, non figurerebbero nemmeno reati come assunzioni di parenti o favoritismi di vario genere. Leggi il seguito di questo post »

Sarebbe l’inquinamento la causa della malformazione del logo

eni2 Sarebbe dovuto all’inquinamento il logo malformato dell’Eni, per questo motivo l’azienda starebbe pensando di denunciare se stessa.

Il cane nato con 6 zampe sarebbe dunque coerente con quanto accade in diversi territori dove sono presenti presidi industriali della società.  Leggi il seguito di questo post »

Senza la riapertura i crolli degli altri ponti potrebbero slittare

pontepetrullaLa stagione dei crolli in Sicilia rischia di avere dei ritardi; è essenziale che il viadotto Petrulla, crollato nel luglio 2014, sia riaperto per poter permettere ad altre strutture di crollare tranquillamente. Leggi il seguito di questo post »

Chiarimento in merito all’ultimo articolo pubblicato sul blog

Girgenti Acque non sarebbe responsabile per gli allagamenti registrati lo scorso venerdì che hanno sommerso alcuni quartieri di Licata. Leggi il seguito di questo post »

girgenti

“In linea con la nostra filosofia, fare lavori alla cazzo di cane”.

C’è coerenza a Girgenti Acque; anche la rete fognaria, come la distribuzione idrica e il depuratore (servizi gestiti tutti dalla società), non funzionano in modo corretto.
Il quartiere Playa, ma anche altre zone di Licata, si sono trovate sommerse a causa del non funzionamento della rete fognaria.

Un problema che si ripropone ad ogni pioggia, più o meno intesa che sia.

“Vogliamo portare un nuovo modello di sviluppo, le fognature non funzionano perchè vogliamo ricreare Venezia”.
Appello lanciato dai cittadini lo scorso anno (vedi link), le vie allagate potrebbero inoltre sviluppare un indotto di gondole. (vedi servizio sulle gondole)

E a questo punto, non ci resta che comprarci una barca.

5 anni di lavoro, ancora incerto il finale

puntonascitelaserieArriverà nei prossimi mesi sugli schermi “Punto Nascite – La serie”, l’attesissimo lavoro su cui i governi nazionali e regionali lavorano da circa 5 anni. Leggi il seguito di questo post »