La crisi non si abbatte eliminando le isole pedonali

Pubblicato: luglio 4, 2013 in Licata

Piazza Sant’Angelo riaperta al traffico?

p.zza S.Angelo

E’ opinione diffusa, soprattutto al sud, che l’istituzione delle isole pedonali sia il principale motivo del calo degli acquisti; epocali, da questo punto di vista, le rivolte dei commercianti palermitani contro la chiusura al traffico di via Maqueda, nonostante in questa strada sia vietato posteggiare. Seguendo quest’assurda logica, circola voce che piazza S. Angelo, cuore della città di Licata, possa tornare ad essere il grande posteggio cui per decenni siamo stati abituati.

 

Spesso la comicità sfata luoghi comuni, i “nati stanchi” Ficarra e Picone sono a questo punto l’emblema del nostro essere comodi; troppa fatica in effetti fare due passi a piedi.Troppo spesso si dimentica che il calo degli acquisti è forse dovuto ad altri fattori: famiglie che non arrivano a fine mese, prodotti spesso più cari del dovuto, e poca voglia di innovazione. E i controsensi continuano se si analizza il boom che negli ultimi tempi stanno avendo le biciclette, la “logicità” delle cose dovrebbe concepire città che a questi mezzi vengano adeguate, ma così non è.

 

Piazza Sant’Angelo, durante questo tempo, è diventato un posto sicuramente più decente; l’isola pedonale, anche se spesso violata, ha comunque permesso un miglioramento dell’aria, un incremento di attività produttive oltre che uno spazio in cui i bambini possono essere lasciati liberi di “scorazzare”.
Siamo sicuri che riaprirla alle soste selvagge sia un input all’economia?

 

Da sempre le principali piazze italiane sono chiuse al traffico, immaginate un maxi posteggio in piazza Duomo a Milano? Io no, e la sola idea è da brivido.

 

Riflettiamo seriamente su quanto possa giovare l’apertura di una piazza la cui chiusura al traffico può portare solo benefici, anzi, concepire più zone chiuse al traffico è soprattutto un segno di civiltà.

 

Annunci
commenti
  1. Marco ha detto:

    Beh che dire ,diamo la colpa della crisi economica alla chiusra di un piccolo spazio ? 🙂
    Magari è difficoltoso per i genitori che accompagnano i bimbi a scuola, e trovare un posto libero durante gli orari scolastici è un impresa colossale.Ma anche con alcune limitazioni siamo riusciti a rianimare un luogo che nel tempo si stava distruggendo.Vorrei ricordare che lì dove sorgeva il “parcheggio abusivo” vi è la chiesa patronale di licata dove sono custodite le reliquie di Sant’Angelo.Altra meta importante per il nostro turismo, se un giorno verra’ completata la ristrutturazione.
    Caro Bellimbusto ti vorrei consigliare un articolo relativo ai lavori infiniti in quella chiesa 😉

    • lucastro79 ha detto:

      Strano ma vero,li stanno finendo..almeno da fuori.. Io partirei dalla piazza per chiudere buona parte del centro. I genitori li possono accompagnare tranquillamente i figli a scuola,durante i mesi scolastici in piazza Elena ci sono 14 file nonostante i vigili urbani..

  2. Marco ha detto:

    E’ tornato il parcheggio abusivo 🙂 Certo adesso la piazza è più bella con tutte quelle belle macchine parcheggiate in tripla fila … hanno reso la piazza un luogo più sicuro … grazie mille -.-“

    • io ha detto:

      cmq,vabbè che noi siciliani preferiamo che ci sparino piuttosto che fare 2 passi a piedi,ma almeno per l’estate la potevano tenerla l’isola pedonale..magari organizzarci qualche concerto,giochi per bimbi..o altrimenti potrebbero farci un bel drive-in

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...