Serit – Attenti alle truffe

Pubblicato: giugno 28, 2012 in Società

Leciti dubbi sui pagamenti

Tranquillizzo subito i lettori, non è una finta società che si spaccia per la SERIT a chiedere il pagamento di cartelle esattoriali, è la stessa società ad inviare richieste di pagamento molto contestabili. Già qualche anno fa la SERIT era stata oggetto di polemiche per la richiesta di pagamento anticipato della tassa sui rifiuti solidi-urbani, pratica appunto illegale che aveva messo in apprensione migliaia di palermitani, anche se di questo non può essere accusata la società dato che i mandati di riscossione arrivano dall’alto, ma di poca chiarezza si, di questo la SERIT può essere accusata. La storia che sto per raccontare avvalora queste accuse, e nonostante gli addetti saranno bravi a trovare mille attenuanti, resta il rammarico sul fatto che la pubblica amministrazione sia sempre contro il cittadino, che si preferisca coprire evasori e corrotti piuttosto che creare le basi per un equo regime fiscale.Mario Rossi (nome di fantasia) per circa sei mesi ha spostato la sua residenza in una casa presa in affitto a Palermo, era il 2008, e nonostante già nel 2009 fosse tornato a vivere nel suo comune d’origine, la SERIT continua ad inviargli richieste di pagamento della tassa dei rifiuti solidi-urbani per gli anni successivi, quindi 2010 e 2011, e la cosa che lascia molto perplessi, è che le cartelle gli vengono recapitate alla sua nuova residenza ma in riferimento all’appartamento preso in affitto nel 2008, a Palermo. In poche parole, nonostante la SERIT sia a conoscenza del cambio di residenza e che Mario Rossi non sia più residente a Palermo, continua a richiedergli il pagamento di tasse non dovute, minacciando azioni legali nel caso in cui il pagamento non avvenga.

Da buon malpensante quale sono, questo episodio apre la strada a diversi scenari;

La società invia comunque le cartelle esattoriali nella speranza che un cittadino distratto effettui lo stesso il pagamento, cosa già accaduta in altri settori, e un altro dubbio mi assale, e cioè che la tassa riferita alla stessa casa venga inviata a più persone, ovvero affittuario e proprietario. In tempi di crisi si fa di tutto per racimolare soldi e se il comune attua delle pratiche del genere c’è veramente poco da stare tranquilli. Dispiace che gli enti preposti commettano questi errori di distrazione, vista anche la celerità dei rimborsi dallo Stato che avvengono non prima di 5 anni, proporrei magari di guardare più attentamente le consulenze esterne erogate a pioggia dagli amministratori spesso nei confronti di amici e parenti, forse le casse dei comuni sarebbero meno vuote e si eviterebbe di truffare i cittadini.

Invito chiunque sia stato vittima di “disattenzioni” statali ad inviare la propria storia lasciando un commento con il proprio indirizzo, sarà il bellimbusto a ricontattarvi.

Advertisements
commenti
  1. […] Serit – Attenti alle truffe […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...