Intimidazione al Bellimbusto.

Pubblicato: giugno 12, 2012 in Società

Nella notte, danneggiato un mezzo.

La notte scorsa, uno dei potenti mezzi del Bellimbusto, è stato vittima di un atto intimidatorio; ignoti si sono infiltrati nella sede, tagliando le gomme della bici in dotazione alla redazione. “Un vile gesto che non fermerà il nostro lavoro” sono le prime parole pronunciate, alla scoperta dell’increscioso episodio. La polizia, accorsa sul luogo, non esclude al momento nessuna ipotesi, anche se l’attività anti-mafia e anti-politica di palazzo, sono le strade privilegiate. Secondo alcune testimonianze, un uomo in giacca e cravatta, con una macchina targata PD, è stato visto nei pressi del luogo dell’intimidazione, identificato e portato in questura, avrebbe escluso ogni sua responsabilità, anche se avrebbe espresso apprezzamento per il gesto a causa dei vari attacchi subiti dal Bellimbusto, – attacchi comunque bipartisan – sostiene il Bellimbusto, – visto che oggetto delle nostre critiche è sempre stata la brutta politica fatta nei palazzi, mentre per altri si è preferito restare indifferenti, perchè ritenuti ridicoli.

Scherzi a parte, le ruote sono state tagliate sul serio, ho ironizzato ovviamente su esecutori e motivazioni, la triste realtà, è che viviamo in una città, Palermo, capoluogo di una regione, la Sicilia, vittima di una mentalità del cazzo, dove un imbecille qualsiasi scavalca il quieto vivere e l’educazione, per affermare a se stesso di essere il più forte. Palermo è piena di questa gentaglia, di persone che si sentono disturbate da qualsiasi cosa faccia “un paesano” o il prossimo, come lasciare una bici in un angolo dentro ad un portone, agendo con arroganza e sentendosi superiore commettendo un gesto vigliacco, che più che sperto lo rende incivile.

Il male principale della Sicilia è quindi questa mentalità mafiosa, che non prevede nessun dialogo, nessun confronto e nessuna concessione, l’essere disturbato da qualsiasi cosa facciano gli altri che innalza l’imbecille di turno a sentirsi padrone.

 

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...